Fattoria Didattica in Toscana a Pisa La Serra

Se me lo dici dimentico, se mi fai vedere ricordo, se mi coinvolgi capisco
(Proverbio cinese)

Fattoria Didattica La Serra

La Fattoria Didattica La Serra ti dá il benvenuto.
Noi che viviamo qui siamo innamorati dei nostri boschi, dei prati, dei campi e vorremmo condividere con voi la spettacolarità della natura che ci circonda.

Nella nostra fattoria troverete tantissimi stimoli con cui vogliamo coinvolgervi nell'osservazione delle api, dei frutti e degli alberi del bosco e delle tante specie animali e vegetali che popolano i molti tipi di ambiente che potrete visitare.

La Fattoria Didattica La Serra si trova in Toscana, nel comune di Crespina, a pochi chilometri da Pisa e Livorno. Svolgiamo laboratori e percorsi didattici per bambini delle scuole dell'infanzia e primarie per fargli riscoprire un mondo spesso dimenticato o sconosciuto: il mondo delle antiche tradizioni contadine legate alla natura. E vogliamo farlo coinvolgendo i bambini nelle diverse attività attraverso dei percorsi sensoriali che gli permettano di apprendere per mezzo dell'osservazione diretta e della manipolazione.

Fattoria didattica a Pisa

 

 

Vieni a conoscerci!

Ci presentiamo: siamo Maya e Akira (i giovani caprioli), Nutella e Mollica (le caprette) ed infine Maggie (l'asino) e saremo felici di fare la vostra conoscenza.

Caprioli Caprette in fattoria Capre Asino con bambini in fattoria

 

Dicono di noi

Baby a lezione di miele e piante del bosco
Porte aperte alla nuova Fattoria Didattica della Serra Previsti percorsi di pet therapy con gli asini e laboratori. Articolo pubblicato sul quotidiano "Il Tirreno". Clicca qui per leggere l'articolo completo

Focus sulla Fattoria Didattica La Serra
L'emittente 50 Canale di Pisa ci ha dedicato un Focus in occasione dell'inaugurazione della Fattoria Didattica. Clicca qui per vedere il video

naturAmbiente, rubrica della rivista La Ballata
Articolo di approfondimento sulla Fattoria Didattica pubblicato dalla rivista d'arte e cultura "La Ballata". Clicca qui per leggere l'articolo (in formato PDF)